FEMMES FATALE SFIDANO LA GUERRA A COLPI DI STILE


β€œLa guerra Γ¨ stata la principale forza motrice del progresso femminile. Il sesso debole ha saputo essere forte. E dalle case, dove regnavano donne-bambole, sono balzate fuori donne-operaio, donne-tranviere, donne-carrettiere, donne-spazzine, donne-infermiere, donne-contadine, donne-ferroviere, donne-impiegate.” CIT. La futurista Futurluce

La Prima Guerra Mondiale accelera il progresso di emancipazione femminile, una totale rivoluzione nella storica divisione dei ruoli tra i sessi. Cambia la condizione femminile: la donna esce dal suo ruolo esclusivo di moglie e madre per accedere ad ambiti sino a quel momento esclusiva prerogativa maschile. La donna tiene testa all’uomo, lavora, inizia ad essere indi8pendente economicamente, Γ¨ finalmente libera, guida l’auto, frequenta i locali notturni e pratica sport.

L’abbigliamento, durante gli eventi bellici, subisce grandi cambiamenti per poter andare incontro alle esigenze pratiche di una societΓ  in cui la donna Γ¨ chiamata a lavorare, essendo gli uomini impegnati al fronte:

  • le linee vestimentarie sono essenziali e semplificate
  • i colori sono sobri
  • le decorazioni diminuscono
  • l’abbigliamento femminile si adatta alle fogge militari
  • gli orli delle gonne si accorciano sino a scoprire il ginocchio per agevolare il movimento
  • i pantaloni entrano a far parte dell’abbigliamento femminile
  • il tailleur di taglio maschile diventa un must irrinunciabile per la donna moderna

Negli anni β€˜20 del Dopoguerra, la societΓ  Γ¨ pervasa da un forte vento di libertΓ : lo stile di vita americano diventa un modello per l’Europa e il cinema hollywoodiano lancia nuovi miti femminili che diventano icone di stile. La musica scopre nuovi generi, il jazz, il ritmo frenetico afro-americano, il fox trot e il Charleston. L’America incarna la giovinezza, il dinamismo, la libertΓ  e lo sviluppo tecnologico.

Fra i tipi ideali di donna che sfida la guerra ce n’Γ¨ una che incarna perfettamente lo stile alla garconne: giacca smoking, cilindro, cravatta a farfalla, pettinatura corta con taglio alla Eton-boy e l’inseparabile bocchino per la sigaretta, simbolo di provocante emancipazione tutta al femminile, con una punta di malizia… Γ¨ lei, femmina scandalosa, perennemente in bilico tra il maschile e il femminile, tra il fascino androgino e l’irrinunciabile femminino che sottende tra la libertΓ  sessuale e la contrapposizione di modelli, Γ¨ Marlene Dietrich.

LE PROTAGONISTE DEL CAMBIAMENTO

COCO CHANEL

In perfetta sintonia con le teorie delle avanguardie artistiche che acclamavano il dinamismo e il funzionalismo architettonico di Le Corbusier, Chanel impose una semplificazione delle linee e l’adozione di un guardaroba sportivo anche per le donne. LanciΓ² l’uso della maglia lavorata a mano o industrialmente, e impiegΓ² il JERSEY, fino a quel momento usato solo nell’intimo, nell’abbigliamento da giorno. Introdusse la moda unisex che portΓ² alla diffusione dei pantaloni, dei Beach pajamas e dello smooking.

Introdusse nuove tipologie di abiti:

  • “LE PETIT NOIR” IL TUBINO NERO lanciato nel 1926 che esprime il concetto di democratizzazione universale della moda
  • IL TAILLEUR DI TAGLIO MASCHILE
  • LE GONNE PLISSETATE O A PIEGHE PIATTE
  • LE CAMICIE DI MUSSOLA, AMPIE E SBLUSANTI

MADELEINE VIONNET

BEACH PAJAMAS

AmbiguitΓ , provocazione al femminile, classe e padronanza assoluta del fascino androgino.
La frenesia del Charleston si unisce al dinamismo eccentrico dei tessuti e delle forme… a ritmo di Jazz
Seduzione, fascino, eleganza… il coraggio di osare, con stile.
D come DIDATTICA “disegnare il viso della flapper-girl”

Tecnica grafica: disegno a mano libera con Apple Pencil

LA BELLE ÈPOQUE

IL BALLO DELLO SCANDALO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.