I SIMBOLI DELLO STERMINIO

Quando la mente ritorna a quei tragici eventi che tutti associamo alla parola Olocausto o Shoah, pensiamo a immagini in bianco e nero, con spaventose sfumature di grigio che rimandano a polvere, righe zebrate e… cenere.

Ma il colore, invece, c’era, eccome; serviva a classificare, o meglio, ad etichettare esseri umani spogliati di vita e dignità, sterminando “razze” considerate indegne di far parte di quella società “evoluta” che aveva optato per la “soluzione finale”.

Gli “asociali” erano le persone con handicap, gli omosessuali, i malati di mente, tutt* coloro, insomma, che non erano degni di occupare un posto nella società e per questo potevano essere eliminat*. Il loro colore era il nero.

Ad ogni triangolino colorato corrispondeva uno status che per i nazisti era un espediente per sterminare. Il colore era un’arma letale per mantenere il controllo assoluto su esseri umani da parte di entità disumane.

CARTELLONE TEMATICO realizzato dalla Prof.ssa C.B. … per non dimenticare …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.